Arriva la tuta antismog: quando la moda sposa la scienza

Arriva la tuta antismog quando moda sposa la scienza

La tuta antismog che mancava nel nostro guardaroba finalmente è arrivata e dimostra che anche la moda quando sposa la scienza può dare il suo contributo alla salvaguardia dell’ambiente.

La tuta antismog è una novità che un po’ ci diverte e un po’ ci sorprende. In ogni caso è innegabile che questo tipo particolare di vestiario sia in grado di fornire davvero prestazioni non indifferenti. Si tratta, in qualche maniera, di filtrare elementi nocivi trattandoli in un modo speciale, che per l’appunto è proprio di questa tuta avveniristica.

Tuttavia l’idea non è solamente di natura tecnico-scientifica, ma in qualche misura anche di fashion, giacché è venuta a un gruppo di stilisti olandesi. La tuta si chiama BB.Suit. 2.0. Certo, potevano darle un nome più abbordabile e magari più carino, ma i designer assicurano che la tuta funziona davvero.

Le fibre per la realizzazione della tuta sono state selezionate da alcuni studiosi, tra cui membri della Eindhoven University of Technology.

Le tute antismog possiedono un particolare sensore che misura il grado di inquinamento, in particolare la concentrazione di metano, monossido di carbonio e LPG nell’aria. La tuta riesce a neutralizzare questi elementi tramite una tecnologia che si chiama Cold Plasma. Il procedimento consente di scindere ossigeno e acqua in radicali liberi, i quali riescono a reagire con gas tossici e batteri facendoli diventare diossidi, molto meno dannosi.

La tuta antismog è stata presentata alla recente settimana del design che si è svolta a Pechino, riscuotendo grande favore e interesse da parte della gente e delle autorità.

L’avveniristica tuta antismog sarebbe particolarmente utile proprio in Cina, dove negli ultimi lustri il problema dell’inquinamento ambientale è diventato gravissimo. Non a caso le autorità cinesi sono comunque particolarmente attente a tutte quelle soluzioni, innovative o meno, che possano ridurre a breve le quantità di smog presenti nell’aria.

Tuttavia questa tuta antismog ha un difetto, al momento non facilmente superabile: lavarla è molto difficile, anzi, quasi impossibile. Questo purtroppo non ne fa un prodotto di massa. Tuttavia scienziati e designer ci stanno ancora lavorando sodo, e non è detto che fra qualche mese non riescano a risolvere pure questo problema.

Lascia una risposta