Roberto Roversi, oggi è per te che rulla il tamburo

Roberto Roversi

Oggi, 15 settembre 2012, è morto Roberto Roversi. Allo scrittore, poeta, libraio, direttore del giornale Lotta Continua, autore di testi delle canzoni Lucio Dalla, fondatore con Pier Paolo Pasolini della rivista Officina, ma soprattutto al grande uomo, va il nostro doveroso saluto.

Non scriveremo di Roberto Roversi. La sua biografia e le sue opere si trovano facilmente in rete. Vogliamo solo salutarlo con quel timore reverenziale che si deve solo ai grandi. Come lo facciamo? Rendendogli omaggio con una sua poesia inedita scritta nel 2009: Rulla tamburo. Doveva essere il testo di una canzone dedicata alla vittoria di Barak Obama, primo afroamericano a ricoprire la carica di Presidente degli Stati Uniti.

Ci perdonerà l’autore se per salutarlo ruberemo parole a questa sua poesia che per noi diventa “Rulla tamburo e porta la tua voce alle foglie degli alberi più alti per ricordare…oggi e sempre il nome di un grande uomo, Roberto Roversi”.

Rulla tamburo

Rulla tamburo e porta la tua voce
alle foglie degli alberi più alti
per ricordare:
davvero l’uomo adesso può cambiare
e può correre con i piedi scalzi nudi
come sui carboni dell’inferno
nelle città, sulle strade e lungo il mare
dove un tempo si annidavano le fiere
del pregiudizio
e rendevano la vita un eterno
stracciare di bandiere.
Ma oggi se l’inverno viene
la primavera non è più lontana.

Lascia una risposta