Rinnovabili, Rapporto Enea 2010

Rapporto ENEA 2010

L’ENEA ha presentato a Roma nella sede di Confindustria il Rapporto Fonti Rinnovabili 2010.

Crisi economica, aumento dei costi e delle incertezze legate all’approvvigionamento energetico, crescita delle emissioni e rischio cambiamenti climatici sono le sfide urgenti che il settore energetico deve affrontare: le fonti rinnovabili, assieme ad un uso più razionale dell’energia, sono la chiave per superare questi ostacoli e andare verso uno sviluppo economico di tipo sostenibile.

Grazie all’efficienza energetica e all’innovazione tecnologica nel settore delle rinnovabili le emissioni di C02 saranno dimezzate al 2040. Questo ha rilevato il Rapporto Fonti Rinnovabili 2010 dell’Enea, secondo il quale “l’Italia ha iniziato la corsa alle rinnovabili ma l’aspetta una strada ancora lunga“. Per gli esperti dell’Enea, infatti, “da una parte, alcune fonti, come il fotovoltaico e l’eolico, hanno raggiunto sviluppi molto incoraggianti grazie agli incentivi“, dall’altra “nel solare termico e nelle biomasse, si registra un notevole ritardo“. “Il nostro Paese è ancora ben lontano dallo sfruttare il potenziale disponibile“, specificano dall’Enea.

IL RAPPORTO INTEGRALE 2010 DELL’ENEA SULLE FONTI RINNOVABILI

Lascia una risposta