Noi siamo infinito, Twitter e la poesia

Noi siamo infinito

“Noi siamo infinito”, il concorso di poesia lanciato su Twitter dal quotidiano la Repubblica ha il suo vincitore anzi, per meglio dire, le sue cinque vincitrici.

La poesia è in agguato, è dietro l’angolo come un murales di giovani inquieti pronti a versare in un disegno se stessi, quasi non avessero altro da offrire per essere compresi. “Noi siamo infinito” è il titolo del concorso che la Repubblica ha indetto, invitando i giovani a mandare un Tweet. E i giovani, tweetando, hanno risposto nel migliore dei modi.

Cinque ragazze, Erica Rivituso, Maria Pinti, Veronica Andreola, Cateryna Urbanovich e Benedetta Catalano, hanno vinto, con una loro idea di Infinito tanto semplice quanto fantasticamente vera; meravigliosamente inafferrabile, incorporea: “Io sono infinito quando con il mio sorriso conquisto il mondo, quando con la mia follia prevarico le paure. Io sono infinito quando so che poter essere me stesso è la scelta migliore“.

Sì, ragazze, nel vasto universo la poesia si conquista una nicchia d’infinito replicabile in ogni dove. Con pieno merito.

Lascia una risposta