Meduse, quando la bellezza punge

Meduse nel Mediterraneo

Anche quest’anno il Mar Mediterraneo è diventato un luogo molto ambito dalle affascinanti meduse: indiscusse bellezze marine un tantino . . . pungenti.

 

A dire il vero, le belle meduse più che pungenti sono urticanti perciò diventano un vero incubo per i bagnanti.  Infatti, anche un contatto superficiale con i loro tentacoli provoca dolorose ustioni che rischiano di rovinare l’agognata vacanza. Purtroppo la notizia che il Mediterraneo sia stato preso d’assalto dalle meduse è vera. Non a caso nel Mare Nostrum si possono incontrarne una dozzina di specie differenti di queste leggiadre creature marine che, nonostante non siano letali come quelle australiane, sono responsabili di spiacevoli effetti.

Da cosa dipende l’invasione di questi celenterati? Secondo alcuni recenti studi dal riscaldamento globale, che porta all’innalzamento della temperatura dell’acqua. La FAO, organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura, sostiene che questo fenomeno favorisce una pesca eccessiva la quale, a sua volta, riduce la varietà ittica del Mediterraneo e lascia spazio alla proliferazione delle meduse. Altra causa è l’intervento dell’uomo sulle coste, che rende il territorio favorevole alla crescita delle larve. Per ridurre il problema, sempre la FAO suggerisce di inserire le meduse nei menù dei ristoranti. Meduse a colazione, dunque? Perché no? Infatti, qualche chef ha già preso in considerazione questa brillante idea.
Nel frattempo se malauguratamente un tentacolo vi dovesse sfiorare, uscite dal mare con molta calma (se vi riesce), lavate con acqua salata la parte colpita così da pulire la pelle e rimuovere le parti gelatinose. Avvertenza: non ricorrete ma all’acqua dolce. Poi, per placare il prurito, applicate un gel astringente al cloruro d’alluminio. Ricordate che i famosi rimedi della nonna: applicare pietre o acqua calda, strofinare la parte colpita con la sabbia, usare ammoniaca o aceto, fare la pipì sopra la parte ustionata, sono totalmente inefficaci. Perciò nella valigia per le vacanze, insieme a costumi e creme solari, sarebbe buona norma mettere anche spray, gel o creme contro i noiosi contatti ravvicinati con le meduse, le bellezze marine dal fascino . . . urticante.

Lascia una risposta