Marketing e pubblicità

Marketing

Marketing una parola che ne racchiude almeno quattro. Ecco allora le “4 P” del Marketing: Prodotto, Prezzo, Pubblicità (o Promozione), Placement.

Esistono quattro aree fondamentali del marketing: Prodotto, Prezzo, Pubblicità e Placement (collocazione o distribuzione). La promozione è solo una di queste aree mentre nella realtà è comune pensare che sia alla parola “Marketing” corrisponda solo la parola “Promozione”: nulla di più errato. Infatti, questo può condurre a gravi errori e a una sottovalutazione degli sforzi necessari per bilanciare un’azienda o un business in generale. Se non si vende abbastanza la promozione da sola non serve. Bisogna prima verificare se è necessario, oltre alla pubblicità, migliorare o cambiare il prodotto che sta vendendo. Iniziare dalla promozione significa partire con il piede sbagliato. Perciò, se si vuole evitare un sicuro fallimento, tale convinzione deve essere sradicata.

Quando si vuole fare marketing, bisogna tener conto delle “4 P”, Prodotto, Prezzo, Promozione, Placement Partire dal terzo punto, promozione, spiega efficacemente il motivo per cui i migliori “progetti di marketing” non possono avere successo.

Per comprendere la regola delle 4 P, applichiamola all’individuo. Un uomo sceglie un lavoro che vuole svolgere in base alle sue attitudini e al mercato. Questo è il Prodotto. Poi stabilisce che, giacché è un apprendista, può richiedere solo poche centinaia di euro al mese. E siamo al Prezzo. Inizia a inviare curriculum, a visitare centri di collocamento, a mettere annunci. In pratica si fa Promozione. Dove intende operare? In un raggio di 20 km da casa sua, non più lontano, troppe spese.  Perciò scarterà le proposte da aziende più lontane. E questo è il Placement.

Chi resta disoccupato sta fallendo su uno o più di questi punti. Se il governo di un paese è inefficace, ostacolerà su tutti questi punti e causerà disoccupazione.

Lascia una risposta