Amarsi, sempre e comunque…

Amarsi sempre e comunque

“Ci amiamo  anche così, in ciò che è represso nell’afa ed i neuroni piombo fuso della nostra casa sommersa dai palazzi, declini privati di dispiaceri con altri a venire ad ogni cambio di giornata.” Ci amiamo anche così di Pasquale Sacchinelli.

 

 

 

Ci amiamo anche così

Lasciamoci in pace qui, ancora una volta
nei nostri altrove superati
per quante visioni raggiunte  e sorpassate
oltre i mari ferrosi  di città.
Patiti per i serial killer delle noie
su un auto in corsa a cappotta aperta ,
uno sparo, un bacio a terra e alle rose,
siamo soli su questo fiume fuori norma
che fuori usanza di percorso ci commenta
di quanti vicini siamo distratti e scapigliati
nelle semplici attenzioni ai particolari,
nei tuoi occhi vedo i miei e viceversa, e oltre
l’assordante silenzio delle magnolie.
Ma non si va più avanti del tramonto,
si torna indietro per strana forma di regresso e di contrasto
a ripercorrere quella strana folla inerte d’ erba
fino al ponte sulle autostrade
senza più dirsi niente , fare niente,
con quel coraggio di tacere per poi sorridere
ai manichini al cappio appesi per gioco ai lampioni.
Ci amiamo  anche così , in ciò che è represso
nell’afa ed i neuroni piombo fuso della nostra casa
sommersa dai palazzi, declini privati di dispiaceri
con altri a venire ad ogni cambio di giornata.
Ci amiamo anche così,
sotto le valvole arrugginite delle caldaie
seduti sui tetti tra piccioni e vecchi comignoli
con la capacità di navigare salpando dai terrazzi
le onde elettromagnetiche delle antenne
finché la vecchiaia non ci svende alla fossa
o verità mortale ci riconosca nel pianto per  l’altro,
perché siamo specie protetta che mai si estingue.

di Pasquale Sacchinelli

Lascia una risposta