Altro che Bertolaso, ci vuole l’asino!

Asino Ecologico

Qualcuno comincia ad aguzzare l’ingegno e trasforma l’asino in operatore ecologico. Un modo simpatico di fare ecologia ma anche indispensabile per i piccoli centri storici e, soprattutto, economico.

L’asino ha deciso di fare la raccolta differenziata, d’accordo col sindaco del piccolo paese di Cuccaro, nel Cilento. Sguardo poco sveglio, occhio languido, pelo color della cenere, corpo tosto da mulo, quest’animale,con la propria intelligenza atavica di imperituro sostenitore dei fardelli umani, compresi quelli della lordura, fa la differenziata. E fa la differenza. Calma olimpica e precisa cognizione degli itinerari, gira casa per casa e si sostituisce alla macchine, divenendo così doppiamente ecologico: per quello che trasporta e per quello che non inquina.

Saggio ciuccio sparagnino, che evita pure i costi del trasporto, che consuma poco, che è lento e inesorabile, che evita quasi sempre di fare sciopero, tranne…quando s’intestardisce come il suo cugino mulo. Ma è cosa rara, gliela passiamo.

Chi lo sà…visto come si comporta, forse un giorno l’asino salverà il mondo.

Lascia una risposta